Per chi ha la passione per la cucina ma non dimentica il rispetto per l’ambiente, oggi vi parliamo della disidratazione, una nuova tecnica orientata alla salute e alla riduzione gli sprechi alimentari.

Di cosa si tratta?

E’ essenzialmente un procedimento semplice, adatto a tutti i tipi di persone, non è necessario essere uno chef, poiché anche nella vita quotidiana può trovare diverse applicazioni. Recentemente ha assunto anche un ruolo sociale di rilievo, entrando di diritto tra le tendenze della cucina moderna.
La riduzione degli sprechi alimentari, tematica che negli ultimi tempi sta catturando sempre maggiore attenzione, è appoggiata e supportata da questa nuova tecnica culinaria.
L’essicazione infatti è un metodo efficace per contribuire all’eliminazione di inutili sperperi che, in un mondo sempre più rivolto al progresso economico e sociale, non possono più essere tollerati.

 

La Missione della Disidratazione

Un esempio? Pensiamo agli scarti di pomodoro, come la buccia, la quale è possibile disidratare e utilizzare come farina per conferire maggiore sapore ai piatti.
A questo proposito la lotta allo spreco è entrata prepotentemente anche nel mondo dell’alta cucina. Infatti, sono moltissimi ormai gli chef impegnati nella creazione di menu interamente composti da piatti a base dei cosiddetti “scarti alimentari”, ovvero parti non di primo rilievo di un alimento.
In particolare, lo chef stellato Massimo Bottura ha iniziato una vera e propria campagna rivolta al sociale e contro lo spreco. Lo chef si è infatti impegnato ad aprire dei punti di ristoro per le persone in difficoltà in tutto il mondo come il Refettorio Ambrosiano a Milano (il primo), il Refettorio Gastromotiva a Rio de Janeiro in occasione delle Olimpiadi 2016 e Felix, l’ultimo Refettorio aperto da poco a Londra. Una fantastica iniziativa che è servita da esempio ed è servita da guida per tanti chef di ogni parte del globo.

Il Progetto di Massimo Bottura: “Una mensa ‘stellata’ per i poveri in ogni metropoli”. Fonte: Pagina Facebook ufficiale Satisfeito 

 

Novità, Curiosità..Un nuovo Mondo tutto da scoprire

Meringa di barbabietola rossa, Ganache al pistacchio affumicata, Caramello al ribes e Crema di caramello

Insomma questa tecnica, che ha a cuore l’ambiente, sembra rappresentare la soluzione per tutti.
Si perché anche l’aspetto più ricercato della cucina, ovvero il gusto, non viene disatteso. Disidratare consente di scoprire nuovi sapori e sensazionali consistenze, in quanto concentra i sapori esaltando le caratteristiche di ciascun alimento.  Ed è per questo che la disidratazione sta stravolgendo gli orizzonti culinari e non stupisce come ora gli alimenti essiccati siano diventati protagonisti indiscussi dei menu dei più grandi chef.
Questo ha richiesto anche lo sviluppo di macchinari in grado di mantenere ottime performance soprattutto nel tempo, in quanto l’essiccazione di un alimento è un tendenzialmente un processo lungo. 

Noi di HotmixPRO abbiamo cercato di sviluppare un prodotto in grado di garantire prestazioni di alto livello, a tutte le tipologie di consumatori, permettendo così di sbizzarrire la propria fantasia e trasformare ogni piatto in un’esperienza gastronomica fantastica, con un occhio rivolto anche al proprio benessere!

Se vi abbiamo incuriosito, forse potrebbero interessarti anche i fantastici vantaggi che l’essiccazione è in grado di offrire!

 

Articolo a cura di Diana Radi.
MENU